Muori libero.

concetti.
la senti la tua mente strapiena di concetti.
impigliati e ingarbugliati in un'unica matassa.
l'amore e la morte.
i concetti di cui è pregna la tua testolina sono il frutto delle modalità con le quali hai inteso, compreso ed elaborato le esperienze fenomenologiche della tua vita.
banalmente sai bene che se tocchi una pentola bollente rischi di bruciarti le dita.
può questo dissuaderti dal toccarla?
dipende.
dovrebbe.
potrebbe.
perché se è vero che l'amore ti uccide sempre e comunque anche vero che siamo fatti per morire.
il concetto è l'ideale.
è l'esperienza privata di concretezza.
aspira alle tue concettualizzazioni.
ma non dimenticare che sei un generatore di concetti.
bello e brutto.
simpatico e antipatico.
amore e odio.
mente e cuore.
sei come un cieco in un mondo di alterità incognite.
il pregiudizio ti aiuta ad orientarti.
ad agire senza paura con il coraggio di chi già sa.
è una scatola che ti protegge e ti contiene.
tu non sai niente di me.
io so quel che so di me e di te.
la mamma è sempre la mamma.
il nemico è alle porte.
l'esperienza umana è fatta di infinite variabile imprevedibili.
tenti di ordinarne alcune.
le controlli.
e le ricontrolli.
quando qualcuno le mette in discussione ci riprovi.
le controlli.
e le ricontrolli.
puoi anche smetterla talvolta.
tanto sbaglierai comunque.
o magari la prima impressione sarà quella giusta.
ma nessuno di noi è sempre e comunque.
siamo anime in evoluzione.
rimarrai un bambino con un retino tra le mani.
potrai acchiappare qualche farfalla.
ma ricordati che a quel punto la magia sparirà.
farà spazio al possesso.
il potere toglie ossigeno e uccide l'anima.
la libertà è il regalo più grande che tu possa desiderare.
muori libero e morirai felice.
concediti di produrre concetti liberi dalle etichette e dalle categorie.
concetti ideali privi di contorni e definiti solo dall'essenza.
muori libero.
moriremo felici.

Commenti